MENU

Le risposte dello staff di CIM4.0 alle domande sul bando PRIA_I4.0

9 APRILE 2020

PRIA_I4.0 è il bando di CIM4.0 rivolto a progetti ad alto livello di maturazione tecnologia con una dotazione finanziaria che supera i 3 milioni di euro. I destinatari sono i grandi player industriali, le PMI e le Startup innovative, preferibilmente in partnership tra loro.

Di seguito la risposta ad alcune domande che sono state poste al Competence Center.

Un Organismo di Ricerca (OdR) risulta non poter essere partner di progetto, bensì subcontraente di un partner (o anche più di uno?). L’OdR può a sua volta avvalersi di un fornitore/subcontraente?

Si esatto. Inoltre, in quanto subcontraente di un partner può a sua volta subappaltare.

In un progetto è possibile usare prodotti di mercato, e nel progetto stesso verificarne l’applicabilità in un contesto industriale, quindi puntando sull’evoluzione di TRL sull’applicazione in linea, piuttosto che sul prodotto vero e proprio?

Si l’applicazione di un prodotto o tecnologia in contesti diversi può essere finanziata. 

Nell’appendice VI del bando viene fornita la definizione di “background” e riportata la disciplina del background. Supponiamo il caso in cui un background fosse di un OdR, che sarà eventualmente subcontraente di uno dei partner di progetto: per poter presentare una proposta al bando in cui si prevede di lavorare e sviluppare tale background, il partner dovrebbe necessariamente fare proprio tale background prima della sottomissione della proposta, o semplicemente basterà dichiarare che farà un contratto all’OdR proprietario del backgound?

La risposta corretta è la seconda quindi è sufficiente che il partner dichiari che farà un accordo con l’OdR proprietario del background.

E’ possibile presentare proposte preparate da ATI composti da PMI Italiane e/o Grandi Industrie con sede di gruppo fuori dall’Europa e sedi di produzione o sviluppo/ricerca in Italia?

Si l’importante è che l’azienda abbia il centro di produzione e/o il centro di Ricerca & Sviluppo in territorio italiano.

Come sarà composto il Comitato di Valutazione dei Progetti?

Il Comitato verrà definito dopo aver ricevuto tutte le proposte in modo da coprire le tematiche tecnologiche ed evitando potenziali conflitti di interesse; si selezioneranno quindi i professionisti considerati nel nostro albo di valutatori (espressione di Accademia e Industria). Qualora fosse necessario integreremo anche con professionisti esterni.

Quali tipologie di servizi, nella forma della consulenza, può offrire il CIM4.0?

Il CIM4.0 potrà supportare le aziende proponenti con i servizi di consulenza strategica e operativa nei campi dell’industria 4.0. Metterà a disposizione non solo le risorse e le competenze ma anche le infrastrutture (linee pilota e laboratori)

Buongiorno, ho una domanda relativamente ai costi ammissibili di beni materiali. Se nell’ambito del progetto acquisto un bene con un ammortamento pari a 5 anni, sarà rimborsata solo la quota parte di ammortamento relativa al progetto (max 18 mesi), corretto?

Si, solo la parte relativa all’utilizzo che si fa del bene relativamente al progetto e solo per la durata massima del progetto stesso (18 mesi).

La presentazione dei progetti è a sportello o i progetti verranno valutati tutti alla fine?

Verranno tutti valutati dopo l’8 maggio.

Quanto la selezione favorisce le filiere specifiche del CIM 4.0 (eg Additive Manufacturing e Digital Twin/factory) rispetto ad altre possibili eg IIOT, Worker Safety, Tracking assets etc?

Non ci sarà nessuna preferenza per le filiere o le specializzazioni del CIM 4.0.

Quanto serve/favorisce avere nel consorzio le aziende membre del CIM4.0?

Non è prevista alcuna premialità ad avere aziende consorziate del CIM4.0

La premialità c’è solo per startup innovative o anche per PM innovative?

L’importante è che non sia una GI quindi la premialità vale per startup innovative e MPMI.

Buongiorno, La sottomissione è a carico del capofila o deve essere effettuata da tutti i partner di progetto? Grazie

La sottomissione è a carico del Capofila che si deve assicurare che vengano caricati anche gli allegati che devono essere compilati dai partner.

ogni singola azienda quanti progetti può presentare (come partner o come capo gruppo)?

Non abbiamo previsto nessun limite.

Buongiorno, per quanto riguarda lo sviluppo di un software o di sistemi avanzati (ad esempio attinenti al monitoraggio energetico e alla gestione energetica) come vengono valutate le diverse fasi di maturità tecnologica? ovvero, a quale stadio di sviluppo (del sw/sistema) corrisponde il TRL 5 e a quale stadio potrebbe corrispondere il TRL 9?

Possiamo applicare anche allo sviluppo di SW o in generale ai processi produttivi le stesse definizioni di TRL. Quindi si distinguerà lo sviluppo di un SW allo stadio di PoC da quello coerente con il concetto di Prototipo. Disponibile con il team del CIM4.0 ad entrare nel merito e supportare nella scrittura del progetto.

Mi riassume i limiti minimi e massimi di contributo per ogni progetto? Mille grazie

Per i contributi da parte del CIM non c’è tetto minimo, mentre il tetto massimo è 200kEuro a progetto.

L’estensione di premialità a 10 punti in caso di raggruppamento è solo per MPMI innovative o tutte le MPMI con costi superiori al 30%?

Per essere considerato un partenariato con MPMI le attività complessive di quest’ultima deve essere di almeno il 30% del costo del progetto.

Ancora un quesito: è possibile presentare più domande (relative a più progetti) da parte di uno stesso beneficiario? Grazie

Si

Quali requisiti economici/finanziari occorre superare per poter partecipare al bando? se uno passa il criterio ebitda ma non il criterio di sostenibilità al debito, può partecipare come partner?

Devono esserci entrambi i requisiti.

Buongiorno, Vorrei un approfondimento relativo alla territorialità. Come possono essere considerati progetti che prevedono un parternariato più ampio (con ad esempio start-up straniera) che non venga però finanziata ma piuttosto considerata come subcontraente al pari di un centro di ricerca?

E’ valido se il partner straniero è subcontraente e le competenze specifiche non siano individuabili nell’ecosistema italiano. Inoltre è importante che la crescita di competenze coinvolga l’azienda che ha sede sul territorio italiano.

La data di presentazione della domanda rappresenta un criterio di preferibilità per l’erogazione del contributo?

La data di presentazione è considerata nel caso di parita’ di punteggio di valutazione come previsto all’articolo 9 del bando. Ha un peso in caso in cui ci sia una parità non ancora risolta dopo la valutazione dei seguenti parametri: possesso del rating di legalità, punteggio più alto nella ricaduta impatti attesi in termini di know how, punteggio più alto nel parametro di qualità e coerenza della proposta.

Buongiorno, sono ammissibili spese di server in cloud con modalità di pay-per-service?

Si, sempre che siano riconducibili al progetto.

Se più aziende ottengono lo stesso punteggio come vengono classificate?

Vedi Articolo 9 del testo del bando.

Buongiorno, ho sempre letto che il contributo “massimo” è del 50% delle spese. Vuol dire che il Comitato può anche deliberare un contributo in percentuale inferiore? (esempio il 30%?) Grazie.

Si come peraltro riportato nell’Art. 7 del bando.

“I contributi previsti del presente Bando sono assegnati in base a quanto previsto dal Decreto Direttoriale del 29 gennaio 2018 adattato in base al Regolamento UE n. 651 del 17/06/2014 […]”

Una società che è già stata ammessa al precedente bando, può partecipare anche a questo? Grazie in anticipo

Si

I contributi sono in regime “de minimis”?

No

Come avviene la rendicontazione delle spese verso il CIM per la fruizione del 50% di contribuzione? Deve essere fatto un piano che viene poi verificato o viene fatto a consuntivo?

Al momento della presentazione della domanda occorre specificare le attività che realizzerà il competence center. Quindi occorre esplicitare il piano delle attività.

Se utilizzo un bene (es. macchinario in leasing) non di nuova acquisizione, ma che ho già a disposizione, posso rendicontarne i costi di utilizzo relativi al progetto?

Si

C’è premialità aggiuntiva se si coinvolgono aziende non facenti parte del CIM 4.0?

No, la premialità è legata alla formazione di un raggruppamento indistintamente sia che siano aziende del CIM oppure no.

Un prototipo validato in laboratorio di cui si vuole realizzare il prototipo del layout finale (sviluppando i requisiti di industrializzazione anche) per testarlo in ambiente operativo è ammissibile?

Si è ammissibile in quanto attività considerate nelle fasi di maturità tecnologica da TRL7 a TRL9.

Chi posso contattare per i requisiti economico/finanziari?

I requisiti sono riportati nell’Appendice 2 del bando. In caso di ulteriori informazioni scrivere a info@beta.cim40.com.

Va bene anche una proposta SENZA il partner di testing/piloting sul campo? Ovvero va bene proposta espressa solo da partner di sviluppo della soluzione ad es. a partire da una base/brevetto esistente.

L’elemento discriminante è sempre la determinazione del TRL raggiunto quindi dipende dalla soluzione proposta. Come detto si possono presentare progetti da TRL 5 a TRL6,7 e 8.

Buongiorno. In caso di presentazione progetto in partenariato, la domanda su piattaforma PICA deve essere inviata solo dal capofila o anche dai partner?

La sottomissione è a carico del Capofila che si deve assicurare che vengano caricati anche gli allegati che devono essere compilati dai partner.

Ovviamente i ragionamenti sull’ex equo conta solo sulle ultime classificate… se no a pari voto se non sono ultime passano entrambe.

Il ragionamento è generale per determinare il corretto ranking, certamente è rilevante se può determinare il finanziamento o meno.

Le condizioni per ritenere la verifica superata sono le seguenti: EBITDA1>0, SOSTENIBILITA’ DEL DEBITO2>0.
Valgono anche per le piccole imprese innovative?

Si valgono. Come da testo del bando si escludono solo le start-up innovative.

A queste ultime si richiederà una autocertificazione.

Domande? Scrivi a info@beta.cim40.com

Iscriviti alla newsletter